Privacy Policy
Pages Navigation Menu

Solidarietà ed impegno civile: il gruppo operativo AISM dei castelli ed il Consiglio Comunale dei giovani di Grottaferrata

Con questo post vi proponiamo un’altra iniziativa di solidarietà a favore dell’AISM, ma stavolta vogliamo cogliere l’occasione per presentare anche un bell’esempio di impegno civile: il consiglio comunale dei giovani di Grottaferrata.

Partiamo dall’inizio: pubblichiamo il manifesto dell’iniziativa che si terrà il prossimo Sabato 23 Giugno presso il comune di Genzano di Roma.

 Di seguito i contenuti del volume:

Lo scopo del progetto consiste nel preparare e formare, mediante la diffusione del testo a livello nazionale, una nuova classe dirigente in grado di amministrare con responsabilità, passione e competenza la società futura. L’intento è quello di promuovere una nuova forma di collaborazione tra gli enti locali e la società civile sulle tematiche della povertà, dello sviluppo, del rispetto dei diritti umani e dell’ambiente, stimolando la formazione di una coscienza collettiva nel perseguimento degli obiettivi del millennio e di un’alleanza globale per lo sviluppo di una coscienza critica e responsabile per quanto concerne la gestione del bene di tutti. L’obiettivo che ci poniamo è quello di raggiungere mediante un linguaggio semplice ma denso di significati i tanti giovani che frequentano istituti secondari di secondo grado ed università. Verrà proposto a diverse scuole italiane di inserire il testo nel POF promuovendo una forma di nuova collaborazione tra enti locali, forum europei delle aggregazioni giovanili, agenzie di istruzione pubbliche e private e società civile. Il volume costituirà una sorta di testamento che il consiglio dei giovani lascerà alle generazioni future.

Parte dei proventi derivanti dalla vendita del volume verranno destinati alla sezione provinciale di Roma dell’AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla Onlus.

Pubblichiamo inoltre una presentazione del Consiglio Comunale dei Giovani di Grottaferrata che il presidente, Mirko Di Bernardo, ci ha inviato, auspicando che la loro iniziativa possa essere di esempio anche per tutti i giovani dei comuni vicini e non.

Premessa

      – Con delibera del Consiglio Comunale n. 3 del 19 marzo 2008 è stato istituito il  Consiglio Comunale dei Giovani, ovvero un organo democratico di rappresentanza di tutti i giovani di età compresa tra i 15 e i 25 anni.

      – Il Consiglio, istituito ai sensi della legge regionale 7 Dicembre 2007, n.20, promuove la partecipazione istituzionale dei giovani alla vita politica e amministrativa della comunità locale, in attuazione dei principi statuari e al fine della concreta applicazione della “Carta Europea” adottata dal Consiglio d’Europa, nonché in coerenza con le disposizioni di cui all’art. 7 della legge 28 agosto 1997, n. 285 (disposizioni per la promozione di diritti e di opportunità per l’infanzia e l’adolescenza) e nell’ambito di quanto previsto dalla legge 27 maggio 1991, n. 176 (Ratifica ed esecuzione della convenzione sui diritti del fanciullo, fatta a New York il 20 novembre 1989).

Competenze

Il Consiglio Comunale dei Giovani ha la funzione, tra l’altro, di:

a)       promuovere la partecipazione dei giovani alla vita politica ed amministrativa locale;

b)      facilitare la conoscenza da parte dei giovani dell’attività e delle funzioni dell’Ente Locale;

c)       promuovere l’informazione rivolta ai giovani;

d) elaborare progetti coordinati da realizzare in collaborazione con organismi
analoghi istituiti in altri comuni;

e)  seguire l’attuazione dei programmi e degli interventi rivolti ai giovani in ambito
locale.

f)  esplicare una funzione propositiva nella definizione dei programmi e delle scelte
adottate dall’Amministrazione Comunale nel settore giovanile.

g) proporre alla giunta ed al Consiglio Comunale i progetti e le iniziative volte a pervenire e a recuperare i fenomeni di disagio giovanile.

f) promuove i rapporti con i consigli comunali dei giovani e/o di rappresentanza giovanile presenti nel territorio provinciale, regionale ed interregionale favorendo gemellaggi e raccordandosi, a livello nazionale ed internazionale, con organismi similari.

      – Il Consiglio Comunale dei Giovani, a seguito dell’approvazione da parte del Consiglio Comunale del piano annuale di investimenti, ha potere di deliberazione nei limiti dei finanziamenti concessi; ha inoltre il compito di presentare proposte di deliberazione al Consiglio Comunale e alla Giunta su ogni materia che presenti specifico interesse per i giovani. Esso può altresì presentare ordini del giorno al Consiglio Comunale su qualsiasi altro argomento di suo interesse.

      – Il Consiglio dei Giovani esprime parere preventivo obbligatorio, anche se non
vincolante, su tutti gli atti emanati dal Consiglio Comunale, dal Sindaco o dalla Giunta che riguardano specificatamente i giovani o la condizione giovanile compresa nella fascia di età tra i 15 e i 25 anni.

– Il Consiglio Comunale dei Giovani adotta tutti gli strumenti che ritiene efficaci per la    consultazione della popolazione giovanile con la quale deve tenere sempre aperto il dialogo e il confronto, e alla quale deve rendere conto del suo operato;

– Il Consiglio Comunale dei Giovani coltiva i rapporti con l’associazionismo giovanile, valuta l’impatto sulla condizione giovanile delle scelte adottate dal Comune e da ogni altro soggetto istituzionale i cui effetti si facciano sentire sul territorio comunale, raccoglie dati e diffonde informazioni relative alla condizione dei giovani in tutti i suoi aspetti.

Finalità

– Il Consiglio Comunale dei Giovani ha lo scopo di promuovere la partecipazione istituzionale dei giovani alla vita politica ed amministrativa delle comunità locali, una vita politica intesa però nel senso greco del termine (politikòs), ovvero come “tutto ciò che si riferisce alla città, e quindi cittadino, civile, pubblico e anche socievole e sociale”. In tal senso, allora, il Consiglio dei Giovani (realtà a-partitica e pre-politica) può divenire una risorsa educativa fondamentale che, in sinergia con altri enti specifici, può contribuire, in parte, addirittura a colmare quel vuoto educativo di cui soffre la società di oggi.  

– Il Consiglio dei Giovani è un’intelligente iniziativa, utile a sensibilizzare i giovani al bene comune e a renderli più capaci e responsabili verso gli altri. Un’istituzione volta a introdurre i giovani alla vita della loro cittadina, in un’accezione che favorisca la  condivisione della vita sociale e l’educazione alla non-indifferenza, piuttosto che la differenziazione ideologica. Solo attraverso l’educazione, infatti, risulta effettivamente possibile intervenire in modo radicale nella società apportando alcuni cambiamenti profondi.

 – Il Consiglio Comunale dei Giovani, in ultima istanza, ha lo scopo di (partendo dal basso e lungo il corso di anni) preparare e formare una nuova classe dirigente in grado di amministrare con responsabilità, passione e competenza la società futura.

Due volte bravi ragazzi..buon lavoro!