Privacy Policy
Pages Navigation Menu

Riceviamo e pubblichiamo: Presentazione lista “Artena Cambia”

10177372_783725734984858_1592010020810341544_n

Artena Cambia si è presentata alla città: non tradiremo la fiducia che riponete in noi. Nonostante il maltempo, si respirava un’aria di festa durante la presentazione della lista Artena Cambia, ieri pomeriggio, in un gremito Granaio Borghese. Ad aprire è stato il candidato sindaco, Fabrizio De Castris, che ha dato il benvenuto ringraziando i presenti, e prima di presentare la sua lista, ne ha esaltato le qualità: la passione, la dedizione, la competenza. “Sono molto felice dello spirito gioioso e appassionato con cui stiamo conducendo la nostra campagna elettorale”, ha dichiarato, ” e continueremo a farlo in maniera leale, invitando tutti a confrontarsi sulla visione della città. Sono orgoglioso di essere qui con la mia squadra, fatta di competenza, rappresentatività territoriale ma soprattutto di persone che, come me, amano profondamente Artena. Saremo un eccezionale team di buon governo, perché quello che ci muove è lo spirito di servizio verso la nostra comunità”. Il primo a parlare è stato Marco Imperioli Diamante, il quale ha iniziato dicendo che lui Non rappresenta il cambiamento solo perché ha 23 anni. Il cambiamento non lo fa l’età anagrafica, ma lo fanno le scelte politiche e le azioni amministrative. Ognuno di noi deve sentirsi responsabile del futuro di Artena, è un percorso che dobbiamo fare insieme, perché solo insieme Riscriveremo Artena. Con un bellissimo sorriso, anche Annamaria Palone si è presentata ai cittadini. Oggi è rappresentate dei genitori nel Consiglio d’istituto dell’Alcide De Gasperi. Vorrebbe veder potenziata l’attività del nostro consultorio, prevedendo il servizio di emodialisi per soddisfare l’utenza locale. Ha voluto dare il suo contributo a questo progetto perché ha a cuore il futuro delle proprie figlie, e crede che il fatto di impegnarsi in prima persona potrà aiutare a garantire loro un’Artena migliore. Terzo componente della squadra di Artena Cambia, Dino Talone, è molto attivo nella sua contrada, il Colubro. Si è sempre battuto per migliorarne la qualità – e si è fatto carico di rappresentarne le istanze in termini amministrativi. Rappresentante sindacale e assistente amministrativo dell’Alcide De Gasperi, Giorgetta Mele è intervenuta parlando di Politiche Sociali, della necessità di ricostruire una cultura di solidarietà sociale, delle difficoltà che molte famiglie artenesi sentono in questo momento storico. “La buona politica deve dare risposte concrete”, ha detto. Il più giovane candidato di Artena Cambia si chiama Valerio Proietti, assente purtroppo per motivo di lavoro. A lui sono andati i saluti e i complimenti della sala perché ha da poco intrapreso un progetto, assieme a un gruppo di amici, che si chiama Team e che diventerà una linea di abbigliamento. Conosciuta per il suo impegno politico, Silvia Carocci, è rappresentante provinciale del Partito Democratico, ed è iscritta e presente in molte associazioni del territorio. Lavora da sempre per il Bene della comunità, e non mancherà di dimostrarlo anche domani. Silvia ha anche garantito “la nostra amministrazione sarà trasparente, perché è ora che si sappia anche in che modo si amministra. Io credo in questo gruppo e sono convinta che andremo a vincere il prossimo 25 maggio”. A rappresentare la contrada di Macere c’è Pino Ciafrei. Persona conosciuta per l’impegno in ambito sociale e religioso: attivo in qualsiasi iniziativa, a cominciare dal palio, ma anche e soprattutto attivo nella confraternita di san Francesco e Teresa. Oggi è pronto a dare il suo contributo alla città intera. Ha tenuto a precisare che se lui è in lista è perché lo ha invitato, oltre a Fabrizio De Castris, anche suo cugino: l’ex sindaco di Artena Erminio Latini. Ha poi invitato i membri dello schieramento avversario a usare la loro faccia, in campagna elettorale, invece di strumentalizzare quella di Erminio. Persona d’esperienza in termini amministrativi, Domenico Pecorari è un punto di riferimento per molti cittadini che ha avuto il modo, l’onere e l’onore di rappresentare in Consiglio Comunale. Lui vive e sente la comunità, e si è detto “particolarmente colpito dall’entusiasmo trovato in questo gruppo, mai come questa volta”, e ha aggiunto: “sono certo che, da amministratori, riusciremo a soddisfare tutti i bisogni dei nostri concittadini”. Molto puntuale anche Alessandro Acciarito, intraprendente trentatreenne che ha portato testimonianza di come nella nostra città si possa vivere di turismo. E poi un altro giovane che ha deciso di metterci la faccia: Matteo Simoni. Lui che ha scelto di partecipare a questo progetto di cambiamento per fare la sua parte in maniera diretta. Ha 22 anni, è uno sportivo che sempre è stato costretto a spostarsi per praticarlo, lo sport. Con il completamento del Palazzetto e la realizzazione di un vero e proprio Polo Sportivo, Artena cambierà. Stupisce per la conoscenza capillare della sua contrada, Cristian Acciarito vi ha aperto la campagna elettorale. In quell’occasione si è assunto diversi impegni che rispetterà con la serietà che lo contraddistingue, come ha già avuto modo di dimostrare alla sua comunità. Stimata insegnante della comunità artenese, Grazia Caratelli, che con uno splendido intervento ha raccontato le caratteristiche che ha ritrovato nella lista Artena Cambia: la capacità di ascolto, la capacità di fare squadra e l’entusiasmo. Ha poi ripreso vecchi temi di suoi studenti e sorpreso tutti sottolineando che l’Artena che quei bambini volevano solo qualche anno fa, con un borgo curato, parchi pubblici e un polo sportivo, è la stessa per la quale Artena Cambia lavorerà con impegno e dedizione. Di ascolto ha poi parlato anche Moira Bianchi, un’altra candidata proveniente dal mondo della scuola, un’altra insegnante che si mette in gioco per rappresentare non solo la contrada da cui proviene, il Colubro, ma l’intera città di Artena: “perché non esistono cittadini di serie B, siamo tutti cittadini di Artena!”. Concetta Esposito, detta Titti, è orgogliosa di essere un’artenese d’adozione. Da molti anni ormai vive la nostra comunità, ha imparato ad amarla e a sentirla sua. Della nostra città conosce perfettamente i problemi dei quali, con spirito civico e senso di responsabilità, si farà carico. Daniele Gentili è alla sua prima esperienza di impegno elettorale, ma non di impegno della comunità, per la quale si spende con passione. Attivo a via Velletri, nella sua contrada. Giovane padre di due bambini. Devoto Infioratore del Cristo del SS nome del Gesù. Crede che le amministrazioni debbano mettersi a servizio del cittadino. Per questo ha deciso di far parte della lista Artena Cambia, pronto a mettere a disposizione di tutti i cittadini il suo tempo e la sua determinazione. A chiudere al meglio ci ha pensato Sofia Fiorellini, la gioia del Laboratorio delle Idee, che ha dichiarato “con la cultura si mangia, e Artena è perfettamente in grado di sfamarci tutti”. Ha poi raccontato le proposte della lista Artena Cambia in merito: il Polo Culturale, la riapertura del Museo Archelogico Lambrechts, la valorizzazione del Parco di Piana Civita, la realizzazione di un Museo Civico, la promozione dei luoghi della cultura che già esistono, e che esisteranno. Il candidato sindaco Fabrizio De Castris, concludendo la splendida serata, ha ricordato altri importanti aspetti programmatici, ma soprattutto ha sottolineato il metodo di lavoro col quale si realizzeranno: cioè l’ascolto. Ha poi fatto un invito a sostenere la lista Artena Cambia nelle ultime tre settimane che ci separano dal voto, non solo attraverso la presenza nei frequenti incontri che si terranno in città, ma dando anche un contributo di idee, perché “Solo insieme riusciremo a riscrivere la nostra città, solo insieme riusciremo davvero a cambiarla in meglio”, ha detto. Ha infine dato a tutti appuntamento il 26 maggio, a Piazza della Vittoria, per festeggiare insieme la vittoria elettorale!